Scuola Domenicale - A.D.I Afragola

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Scuola Domenicale

Attività di chiesa


Deuteronomio 6:7 li inculcherai ai tuoi figli, ne parlerai quando te ne starai seduto in casa tua, quando sarai per via, quando ti coricherai e quando ti alzerai; 4:9 Soltanto, bada bene a te stesso e guardati dal dimenticare le cose che i tuoi occhi hanno viste, ed esse non ti escano dal cuore finché duri la tua vita. Anzi, falle sapere ai tuoi figli e ai figli dei tuoi figli.


(2Timoteo 3:14-17)  "Ma tu persevera nelle cose che hai imparate e di cui hai acquisito la certezza, sapendo da chi le hai imparate e che fin da bambino hai avuto conoscenza delle Sacre Scritture,   le quali possono darti la sapienza che conduce alla salvezza mediante la fede in Cristo Gesù'. Ogni Scrittura e' ispirata da Dio e utile a insegnare, a riprendere, a correggere, a educare alla giustizia, perche' l'uomo di Dio sia completo e ben preparato per ogni opera buona".



 
La Scuola Domenicale attua un programma di educazione cristiana e si svolge di domenica nei locali sottostante alla Chiesa. Essa è una delle più importanti sezioni della comunità cristiana in quanto svolge i vitali compiti dell'insegnamento e dell'evangelizzazione.
 E' parte integrante della comunità stessa e ne è il suo settore più attivo; e' il veicolo più semplice per la perpetuazione del sano insegnamento della dottrina biblica.
L'importanza dell'insegnamento.
 Apprendere e' una delle caratteristiche fondamentali di ogni organizzazione, comunità e gruppo di individui. La comunità cristiana e' una comunità che impara, una comunità di studenti. Dato il contesto e le molteplici situazioni, un processo di apprendimento continuo deve caratterizzare la vita cristiana: la combinazione tra fede ed esperienza, tra contenuti teologici e relazioni, conduce alla maturità cristiana.
 Una sana formazione cristiana deve incoraggiare i credenti a comprendere se stessi e il mondo che li circonda in una prospettiva biblica. Non si può mettere in dubbio, dunque, l'importanza dell'insegnamento; la Bibbia stessa assegna ad esso un posto di grande rilevanza nella propagazione del messaggio divino.

La prima "Scuola della Domenica"
La prima vera testimonianza storica dell'istituzione della Scuola Domenicale, intesa come istituzione di educazione cristiana, risale al 1780, quando Robert Raikes (1735-1811), di professione editore di un giornale di Glouchester, una citta' dell'Inghilterra, decise di fare qualcosa per frenare lo stato di criminalità e povertà presente nel suo paese. All'inizio cercò di lavorare fra i carcerati, ma i risultati furono deludenti, perciò decise di dedicarsi ai bambini ed ai ragazzi della sua città i quali vivevano in uno stato di totale abbandono sociale e morale. Egli riuscì ad organizzare delle lezioni scolastiche nell'unico giorno libero dai lavori pesanti e crudeli ai quali i ragazzi erano sottoposti: la domenica. Sorse così la Scuola Domenicale dove i giovani potevano imparare a leggere e a scrivere attraverso l'insegnamento impartito da maestri pagati da Robert Raikes. Successivamente i ragazzi furono condotti nelle Chiese Anglicane locali e quindi istruiti nella Bibbia, trasformando questa iniziativa in una vera e propria Scuola Biblica. Le motivazioni che spinsero Robert Raikes a iniziare questa attività furono meramente filantropiche e sociali, ben diverse da quelle della Scuola Domenicale moderna.
 Le reazioni delle Chiese non si fecero attendere e questa pregevole iniziativa fu condannata per le seguenti motivazioni:
La Scuola Domenicale era deleteria alla religiosità familiare;
La Scuola Domenicale profanava il riposo domenicale;
La Scuola Domenicale era un'attività in contrasto con le chiese locali istituzionali.
Le ragioni vere erano altre. Prima di tutto i ministri delle chiese temevano dell'ingerenza di semplici credenti nell'insegnamento della dottrina cristiana; e poi c'era il problema di carattere sociale, in quanto elevare le classi giù povere grazie a una maggiore conoscenza, avrebbe prodotto ben presto delle trasformazioni radicali nella società poco gradite al potere costituito.
 Unica voce favorevole fu quella di John Wesley (1703-1791), pastore anglicano fondatore del movimento metodista, il quale, soltanto dopo quattro anni dall'istituzione della prima Scuola Domenicale, si rivelò bendisposto e ne fece uno dei settori più importanti dell'opera della Chiesa Metodista.
 Questa "Scuola della Domenica" doveva divenire ben presto uno dei capisaldi delle attività delle comunità locali con l'istituzione dell'istruzione biblica per tutte le età ed e' oggi il vanto di tutto il protestantesimo per la preparazione religiosa dei minori.
 Fino al 1815 le Scuole Domenicali erano frequentate soprattutto da bambini delle classi più povere, e centrate soprattutto, insieme all'educazione cristiana, a combattere l'analfabetismo. Dopo quella data, la Scuola Domenicale divenne il braccio educativo delle Chiese Evangeliche. La lunghezza del periodo di educazione fu accorciato, l'insegnamento fu volontario piuttosto che pagato, ed i bambini venivano raccolti da ogni classe ed età. Suo scopo divenne quasi esclusivamente quello della conversione e dell'insegnamento biblico, e le Scuole Domenicali servirono come supporto e promozione delle Chiese.
 Il sistema d'insegnamento originario si limitava alla spiegazione di alcuni episodi biblici e nell'imparare a memoria alcuni versetti della Bibbia, ma ben presto si arricchì di metodi più accademici e fu organizzato secondo criteri più rigorosi.
 Nel 1826 fu pubblicato il primo Manuale della Scuola domenicale con un passo biblico per ogni settimana dell'anno. Nel 1832,1833 e 1859 si svolsero, negli USA, le prime conferenze sulla Scuola Domenicale. Nel 1907 fu istituita l'Associazione Mondiale delle Scuole Domenicali (International Sunday School Association), anche se, precedentemente, era già stato fondato un Comitato per la pubblicazione di un programma di lezioni settimanali concordato e uniforme, seguendo uno schema d'insegnamento biblico sistematico.

La Scuola Domenicale nella nostra comunità
Nel 1966/67 fu istituita la scuola Biblica Domenicale che sorse con tre classi e trentasei alunni. La scuola restò in Afragola in via Piave fino al 1974/75. Le lezioni si svolgevano nella sala culto, la quale veniva divisa in due ed in un'altra stanza messa a disposizione della famiglia Larino.

La scuola si trasferì da Afragola a Casalnuovo in quanto i fratelli avevano contribuito per la costruzione di un numero maggiore di aule ormai indispensabili per il numero sempre crescente degli alunni. Dopo 25 anni la Scuola Domenicale per la sola comunità di Afragola è tornata ad Afragola, e attualmente si svolge nelle aule sottostanti il Locale di Culto di Via Sicilia e impegna circa 28 monitori  per 233 alunni in 11 classi.

Il Signore ha benedetto quest'opera fin dalla sua nascita dagli anni 60 fino ad oggi. Grazie ad essa molti da all'ora sono stati salvati dal Signore e alcuni di essi sono entrati nel ministerio pastorale.
 Possa il Signore continuare a benedirla.



                         Foto Scuola Domenicale                                                                                                                                                                       

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu